TOP
WEBMAIL

25

Lug 2019

Quando decidi di creare un E-Commerce per vendere online una delle decisioni più delicate da prendere è quale sistema di pagamento utilizzare per incassare i soldi, ossia in gergo tecnico quale Gateway di pagamento online usare.

Indice:

1. Abitudini pagamenti online in Italia.

2. Pagamenti online nel mondo.

3. Settori e Trend fatturati ecommerce in italia 2018.

4. Soluzioni e-commerce in Italia nel 2019.

5. Come scegliere un sistema di pagamento in questa giungla?

6. Tipologie di riscossione di pagamenti per i merchant.

7. Gateway di pagamento bancari o pos virtuali.

8. Wallet di pagamento virtuali.

9. Circuiti chiusi.

10. Altri sistemi.

11. Conclusioni.

12. Fonti.

 

 




1. Abitudini pagamenti online in Italia.

Negli ultimi 10 anni sono nati decine di sistemi di pagamento, una vera e propria giungla dove orientarsi, per chi non è del settore, può risultare un po' ostico.

Scrivo questo articolo per facilitare i venditori (merchant) ad avere una panoramica quanto più completa ed esaustiva.

Quindi non parlerò delle tipologie di pagamento dei clienti (consumer), dove anche qui stanno nascendo nuove possibilità ancora in attesa di conferme da parte dell'utilizzatore (e-shopper).

Prima di tutto partirei con una panoramica dei sistemi pagamento B2C più utilizzati nel 2018 in Italia:

sistemi pagamento e commerce 2018 b2c

Nell’ e-commerce inutile specificare che sono molto importanti i tipi di pagamenti accettati.

 

Infatti possiamo avere l’e-commerce più figo in circolazione e vendere i prodotti più cool, ma se il cliente non si fida del tuo sistema di pagamento sei fregato perchè non acquisterà mai da te.


Una nota importante sui bonifici è che rispetto alla carta di credito o ai sistemi wallet non è fatto in real time ma necessita di tempo per verificare l’effettivo accredito e quindi l’ordine di per sé rimane sospeso fino a quel momento.
 

Ultimamente stanno prendendo piede i bonifici diretti, che quindi non interrompono il processo di ordine e sono considerati pagamenti real time.


Rumors di corridoio indicano che il sistema Sofort (mai utilizzato personalmente) si sta sempre di più confermando tra queste modalità di pagamento.
Più utilizzato in Germania, Inghilterra e Francia, rispetto che in Italia, ha delle commissioni pari al 0,9% + 0,25 € a transazione e 39 € una tantum di attivazione.

 




2. Pagamenti online nel mondo.
Un’altra cosa importante da capire è se la nazione in cui operiamo è pronta per i pagamenti online, qui di seguito un grafico che mostra proprio questo facendo una fotografia dell’anno 2017.

 

 Cattura

 




3. Settori e Trend fatturati ecommerce in italia 2018.

Qui di seguito invece trovi il fatturato ecommerce in Italia nel 2018 nel mercato B2C e i trend per il 2019:

(Totale fatturato E-Commerce 41,5 miliardi di euro)

settori fatturato ecommerce 2019 b2c

 

 




4. Soluzioni e-commerce in Italia nel 2019.
Qui sotto le soluzioni e-commerce maggiormente utilizzate nel 2019 in Italia:

cms ecommerce 2019

 




5. Come scegliere un sistema di pagamento in questa giungla?

 Vediamo ora come valutare il giusto fornitore in base alle nostre esigenze, quali sono gli aspetti da tenere in considerazione:

  • Nazione buyers.
    Cosa molto importante da tenere in considerazione è il mercato in cui andiamo a proporci, ad  esempio nei paesi orientali impossibile non prevedere sistemi di pagamento come Ali Pay di Alibaba o Tecent di wechat.

        Come per Go-Jek Go-Pay in Indonesia, a Singapore GrabPay, in Giappone la Line's Line Pay, l'e-wallet Momo in Vietnam insomma occorre attenzione a questi dettagli.

 

  • Target.
    Quanti anni ha il tuo target? Che pagamenti usa? La tecnologia è sua amica?

 

  • Sicurezza.  
    Ovviamente un aspetto molto importante quando si parla di pagamenti, anche se nonostante quello che si pensa nel 2017 solo lo 0,15% sono state le truffe legate a sistemi di pagamento (come nel 2016)

        Inoltre alcuni player di settore stanno già implementando autenticazioni biometriche come impronte digitali e  riconoscimento facciale.

 

  • Cross-border.
    Assicuriamoci che il sistema che vogliamo utilizzare sia in regola con i circuiti e leggi internazionali

 

  • User experience.
    Sia lato Merchant con un cruscotto facile e immediato che lato Consumer

 

  • Integrazione sito web.
    Aspetto importante che dovrà vedere il tuo programmatore di fiducia.
    Solitamente i player del settore offrono documentazione, esempi di script sui vari linguaggi di programmazione e un ambiente di test.

       Un aspetto importante è sapere se la pagina dell’inserimento dei dati della carta di credito è su una pagina della banca stessa o è possibile crearla noi direttamente sul nostro sito seguendo le loro specifiche.

 

 

  • Supporto.
    Non posso fare nomi, ma fino a 5 anni fa uno dei sistemi più usati in Italia non forniva assistenza, impensabile per un sistema che “gioca” con i soldi non farlo.
    (mi ricordo ancora che ho dovuto “stalkerarli” su facebook per essere ascoltato)

 

  • Funzionalità.
    Acquisti ricorsivi, blocco importo per le caparre, pagamento tramite mail, aspetti indispensabili in alcuni settori specie se hai intenzione di fare abbonamenti mensili (molto in trend di questi tempi).

 

  • Costi.
    Commissioni su transazioni, abbonamenti, scaglioni vari....inutile dire che hanno il certo peso e molto  dipende anche dalla quantità e dall’importo degli ordini, se sono tanti ordini piccoli o pochi ordini grandi.

 

  • Rimborsi.
    Modalità, tempi e costi dei rimborsi in caso di resi.

 

  • Accrediti.
    Modalità, tempi e costi per accrediti sul conto corrente nel caso dei wallet.

 




6. Tipologie di riscossione di pagamenti per i merchant.

Le tipologie di riscossione di pagamenti per i merchant attualmente sono 4:

  • gateway di pagamento bancari o pos virtuali
  • wallet di pagamento virtuali
  • circuiti chiusi
  • altri sistemi.

 




7. Gateway di pagamento bancari o pos virtuali

I gateway di pagamento bancari o pos virtuali sono sistemi di pagamento erogati direttamente dalle banche.


Ma quali sono?

Nella tabella che segue ho indicato solo i piani più economici per ogni player:     

 

 azienda servizio  setup abbonamento commissioni
 link
Banca Sella Gestpay 16,00 € NO 3% + 0,35 € https://www.gestpay.it/pricing/
Nexi Group Mercury Payment Services
(ex setefi - moneta oline)
Non specificato 24,53€ + iva Variabile a seconda del settore merceologico ed al circuito http://www.mercurypayments.it
Nexi Group
( prima Cartasi)
Xpay gratuito 14,90€ + iva 0,24% + 0,24 € https://ecommerce.nexi.it/prodotto-xpay-easy

   

 

Nota: potrebbero essercene altri ma noto che le banche tendono a non pubblicare i dettagli.


Pro:

  • Accredito diretto sul conto corrente


Contro:

  • commissioni alte (spesso)
  • Implementazione tecnica non così immediata (spesso)

 




8. Wallet di pagamento virtuali.
I wallet di pagamento virtuali, sono dei portafogli virtuali a cui si possono associare dei conti correnti esterni o carte di credito su cui andare ad operare.

 

Tra i wallet piu usati in Italia troviamo:

 

servizio  tariffe  costi
(calcolato su 100 ordini da 100,00€)
Paypal transazione: da 1,8% a 3,4% + 0,35€ da 215,00 €
Paypal Pro transazione: da 1,7% a 2,5% + 0,25€
abbonamento: 29,00 €
 da 234 €
Stripe transazione carte di credito UE: 1,4% + 0,25 €
transazione carte di credito extra UE:2,9% + 0,25 €
carte di credito UE: 165,00 €
carte di credito extra UE: 315,00 €

 

Tra i wallet usati nel mondo troviamo anche:

 

servizio tariffe costi
(calcolato su 100 ordini da 100,00€)
Braintree transazione: 1,9% + 0,30 € +1% per transazioni fuori nazione di registrazione Transazioni nazionali: 220,00 €
Transazioni estere: 320,00 €
Skirill Visa: 1,90%
Mastercard: 2,25%
Amex: 2,50%
ecc...
Visa: 190,00 €
Mastercard: 225,00 €
Amex: 250,00 €
MultiSafePay commissione 1,8% + 0,15€ per ogni transazione – 75€ una tantum attivazione 195,00 €
Payza commissione di 2,9% + 0,30€ a transazione 320,00 €
Payoneer Commissione di 3% 300,00 €
PayMate commissioni da 2,60 a 3% + 0,50$ australiani  (circa 0,35€) 335,00 €
ClickandBuy Commissione di 3% = 300€ + 1% sul prelievo di denaro 300,00 €
Mollie 1,8 % + 0,25 cent mastercard
2,8% + 0,25 cent visa
ecc..
Mastercard 205€
Visa 305€
HiPay Commissioni dal 0,90€ a 2,90€ variazione su volume e tipologia pagamento 250€

 


Ma sono ancora molte le sorprese che devono arrivare in Italia come: Google Wallet, Wechat Pay, Ali Pay, Libra di Facebook (per adesso solo annunciata).

 




9. Circuiti chiusi.
Giusto segnalare che esistono anche circuiti chiusi, e quindi che non accettano carte di credito, ma solo scambi tra utenti dello stesso circuito.

 Questi tipi di circuiti comunque non sono da scartare perchè  sono molto conosciuti e usati dagli utenti.

Tra questi in Italia troviamo:

  • Satispay (startup italiana)
    0,5% Transazioni inferiori o pari a 10€
    0,5% + 0,20 cent Transazioni superiori a 10€

 

  • Amazon Pay
    Nazione del merchant: 2,90% di commissione più 0,30€ a transazione
    Nazione non del merchant:3,90% di commissione più 0,30€ a transazione

 




10. Altri sistemi.
Tra gli altri sistemi di pagamento troviamo ancora in uno stato molto embrionale e non molto presenti in Italia  sistemi di pagamento con monete virtuali o criptovalute come Bitcoin o similari.

 




11. Conclusioni.

In conclusione per il momento si conferma forte in italia Paypal, che ti consente di pagare o tramite il loro circuito o tramite carta di credito.

 

Non tralascerei comunque la possibilità dei bonifici, come del contrassegno e l’utilizzo di sistemi privati in voga e conosciuti come Amazon Pay, Satispay e Apple Pay.

 

Spero di essere stato abbastanza esaustivo, ma l’argomento è talmente in evoluzione che continuano a aprire e chiudere servizi tranne quelli più confermati come quelli suggeriti sopra.

 

Se ti è piaciuto l’articolo, hai delle domande/suggerimenti/segnalazioni o hai bisogno di una consulenza specifica scrivimi su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamami al 0125.25.20.31 .

 

E’ tutto, ci vediamo al prossimo post e  buon business!

Erwin





12. Fonti.

 

- Total Digital Audience del mese di dicembre 2018, Audiweb 2018
- Number of e-commerce users in Italy from 2017 to 2023 (in millions) Statista, 2019
- www.sarao.it
- Report Ecommerce in Italia 2019, Casaleggio Associati
- E-commerce in europe 2018, Postnord, 2018
- Ecommerce Report Italy 2019, Ecommerce Foundation
- European Mobile Commerce Study, Mastercard, 2018
- E-commerce in europe 2018, Postnord, 2018
- Confartigianato Imprese

 

Questo sito utilizza cookies
I cookie vengono utilizzati per migliorare i servizi che offriamo. Continuando la navigazione, l'utente accetta di ricevere tutti i cookie del nostro sito.