TOP
WEBMAIL

17

Ott 2015

Categoria: Newsletter

Net Surfing compie 20 anni
Visita al Cern di Ginevra
Lo standard ISO 55000
Non solo EAM: Annunci e Quotazioni online per Joomla!

Buongiorno.

In questa nostra newsletter desideriamo condividere la nostra soddisfazione nel festeggiare i nostri primi 20 anni di attività, sintetizzare i punti salienti dell’avvenuta visita al CERN dello user group Infor EAM e continuare ad approfondire lo standard ISO 55000, nella convinzione di fare cosa utile  ed apprezzata, al fine da accrescere la consapevolezza normativa riferita all’Asset Management.
Seguirà poi un’altra novità.
Ecco la prima news, una ricorrenza importante!

Net Surfing compie 20 anni

Net Surfing di Ivrea, ha festeggiato i suoi 20 anni di attività con dirigenti e dipendenti. Abbiamo fondato Net Surfing nel 1995, partendo dalla lunga esperienza maturata dai soci nel settore informatico in Olivetti e dall’entusiasmo di un giovane alla prima esperienza, offrendo inizialmente solo la connettività Internet in zona. Nel 1999 viene assunto il primo dipendente, oggi la nostra azienda, specializzata nello sviluppo e ingegneria del software, conta oltre venti tra dipendenti, soci e collaboratori nella sede di Ivrea, con competenze varie: sw engineering, manutenzione, web, app, grafica, network management, si avvale inoltre di un proprio data center a garanzia di un controllo 24 ore al giorno per 7 giorni la settimana dei propri servizi. Un’azienda giovane all’avanguardia nella tecnologia informatica e proiettata verso un futuro di ulteriore sviluppo ma che resta fortemente radicata sul territorio, sempre aperta ad iniziare nuovi progetti.
Tra i diversi progetti che Net Surfing ha contribuito a realizzare c’è quello di Canavisia, la Smart Bench, progettata e sviluppata da sei aziende dell’eporediese e scelta da Expo.
Le prospettive di Net Surfing sono molto buone e la  crescita è costante. A riprova di ciò quest’anno Net Surfing ha avviato un’iniziativa di divulgazione del nuovo standard ISO 55000 per l’Asset Management, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza del management sulla gestione dei beni societari nelle aziende.
Net Surfing fa parte del Polo ICT per l’innovazione tecnologica ed è stata riconosciuta tra le aziende più innovatrici del Piemonte. 

Visita al Cern di Ginevra

Infor, a livello Europeo, ha organizzato l’nfor EAM European User Day at CERN (Geneva) – 25 Settembre, 2015.
ll CERN, l'Organizzazione europea per la ricerca nucleare, che si trova a Ginevra, tra la Svizzera e la Francia, è il più grande centro di ricerca per laboratorio di fisica delle particelle del mondo.

Nella sua sede è presente l’LHC (Large Hadron Collider) lungo 27 km, al cui interno le particelle collidono a velocità vicine a quella della luce per fornire approfondimenti sulle leggi fondamentali della natura. Con l’esperimento ATLAS, il CERN ha favorito l’assegnazione del premi Nobel 2013 assegnato alla scoperta del bosone di Higgs.
E' anche il luogo di nascita del primo World Wide Web che è stato inventato al CERN nel 1989.

Gestito da 21 Stati membri, con 2500 dipendenti e oltre 10.000 scienziati e studiosi in visita provenienti da tutto il mondo, il CERN è una vera fucina di nazioni unite per la scienza.

Per mantenere questo sito spettacolare composto da centinaia di edifici e strutture sotterranee, così come milioni di apparecchiature che vanno dai dispositivi scientifici complessi ai computer per attività infrastrutturali di tutti i giorni il CERN si affida a Infor EAM.

Si è trattato dunque di una interessantissima visita ai Laboratori. Molte sono state le adesioni di utenti Infor EAM europei.
La visita delle sale di controllo dell’esperimento ATLAS con la presentazione dei progetti ed esperimenti in corso, è poi proseguita  permettendo di conoscere alcuni degli usi più importanti di Infor EAM al CERN.
Il CERN sta utilizzando l’ultima versione di Infor EAM 11.1 e si serve di ActiveGANTT fornito da Net Surfing per la pianificazione dei processi di manutenzione. Interessanti le personalizzazioni in corso di sviluppo. Un esempio significativo è costituito dalla possibilità di gestire un’arborescenza degli asset non solo gerarchica ma anche relazionale (gestione a grafi).
La visita è stata anche l’occasione per richiedere agli utenti europei EAM che rappresentano varie industrie la collaborazione su temi di interesse comune.
La visita è stata apprezzata da tutti i partecipanti e si auspica che possa essere replicata anche nei prossimi mesi.

 

Lo standard ISO 55000

Net Surfing, membro UNI con cui collabora in modo attivo per l'Asset Management propone seminari e corsi per introdurre lo standard ISO 55000 e sensibilizzare le aziende sul ruolo strategico della gestione degli asset. Nella precedente newsletter abbiamo dato la definizione dello standard.
Proseguiamo ad introdurre i punti essenziali. Delle tre parti che lo compongono:

  • ISO 55000 Asset Management - Panoramica, i principi e la terminologia
  • ISO 55001 Asset Management - Requisiti
  • ISO 55002 Gestione delle risorse - Guida all’applicazione della ISO 55001

La certificazione avviene sulla conformità ai requisiti di ISO 55001.
Dopo aver definito precedentemente valore e attività coordinate, andiamo ad introdurre altri  concetti contenuti nello standard.
Un aspetto da considerare è l’investimento necessario per l'implementazione di un sistema ISO 55000. Per avviarlo bisogna essere consapevoli che servono:

  • Leadership. Deve essere un'iniziativa dall'alto verso il basso. Bisogna assicurarsi che il gruppo dirigente abbia una buona comprensione di che cosa sia un asset management system e dei suoi potenziali benefici. Un corso introduttivo o una conferenza è un buon punto di partenza. Leadership significa assumersi l’impegno della creazione di una politica di gestione asset e di un piano strategico, definire ruoli e responsabilità e anche assicurare che si effettueranno controlli e verifiche periodici dei progressi. Significa inoltre stanziare i fondi e le risorse necessarie per questa iniziativa e costruire una roadmap da tenere sotto controllo.
  • Conoscenza del contesto organizzativo. In fase di valutazione è importante la comprensione del contesto e l'allineamento con quello aziendale con una chiara definizione dei ruoli e delle responsabilità, l'uso di criteri decisionali e un ambito definito per il sistema di gestione.
  • Supporto adeguato. L’ Asset Management traduce gli obiettivi organizzativi in decisioni tecniche e finanziarie, progetti e attività attraverso piani tattici e misure. E’ fondamentale quindi documentare, comunicare, condividere, negoziare e assicurarsi che tutti gli "stakeholder" interni siano d'accordo.

Standard ISO 55000 Soddisfatte queste premesse, lo standard richiede che sia possibile verificare il funzionamento di un flusso di lavoro iterativo che specifichi:
il planning per fissare gli obiettivi e di conseguenza i piani operativi per la gestione degli asset,
le operations responsabili sia per l’esecuzione dei piani che per il controllo delle attività in outsourcing e dei contratti. Saranno valutati non solo i processi di pianificazione e controllo della realizzazione degli obiettivi ma anche quelli per la gestione del cambiamento e dell’ outsourcing,
la performance evaluation, i sistemi di monitoraggio e valutazione delle prestazioni e la conformità ai requisiti del sistema di gestione degli asset devono essere verificabili tramite un Internal Audit e un processo di revisione della gestione,
l’improvement per gestire le azione correttive di non conformità, le azioni preventive e per introdurre miglioramenti nella gestione.

Continua nella prossima newsletter

Non solo EAM: Annunci e Quotazioni online per Joomla!

Net Surfing è lieta di proporre la possibilità di gestire agevolmente Annunci e Quotazioni online con  Applicazioni web basate su software Public Domain.
Utilizzando il potente CMS Joomla! Net Surfing rende disponibili  estensioni gratuite o di costo contenuto, con ridotti interventi sul codice php.
La prima estensione consente di realizzare un portale per annunci online.
Sulla base Joomla 3.x è stato utilizzato il componente K2, che offre i seguenti plus: campi aggiuntivi per la caratterizzazione delle categorie (es.: superficie per gli immobili, km percorsi per le auto, ecc.) e la possibilità di posizionare ogni annuncio in più categorie per ognuno dei quali (item) è corredato da un modulo di contatto, realizzato con l’estensione di Joomla Chronoforms.
L’ inclusione automatica del modulo nell’item K2 ha comportato la scrittura di codice specifico.
L’ambiente è orientato al multi-lingua, principalmente utilizzando la struttura nativa di Joomla 3 con l’aggiunta di alcuni sviluppi custom (internazionalizzazione dei campi aggiuntivi).
Il processo nativo di authoring di Joomla/K2 è già ottimale per tale tipologia di portale (occorre naturalmente configurarlo in modo appropriato) consentendo il controllo della registrazione degli inserzionisti e dei relativi contributi. In particolare, ogni annuncio può essere pubblicato a discrezione dell’amministratore del sito e un’eventuale modifica da parte dell’inserzionista rigenera il processo di approvazione.
Altrettanto interessante è la disponibilità di funzioni per quotazioni/preventivi online.
La richiesta di un web con un catalogo prodotti e possibilità di richiesta di un preventivo da parte del visitatore è abbastanza ricorrente. Per contro è tutt’altro che abbondante l’offerta di software preconfezionato per tale prestazione. 
La nostra soluzione è basata sull’estensione e-commerce Hikashop di Joomla. Hikashop è un potente (e complesso) add-on, che viene proposto sia in versione free sia professional (€ 99,99). Per la nostra realizzazione, se il gestore del negozio non vuole pubblicare prezzi – come solitamente accade - è necessaria la seconda, in quanto offre la prestazione “aggiungi al carrello i prodotti gratis” (tali appaiono i prodotti senza prezzo pubblicato). 
Modificando tutta la messaggistica ed ottimizzando la visualizzazione del carrello della spesa alla nostra finalità è possibile realizzare un potente ambiente di "quotation request".

Nel frattempo rimanendo a disposizione per ogni ulteriore approfondimento, l’occasione ci è gradita per porgere  cordiali saluti.

Luisa Spairani
Amm. Delegato
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Net Surfing
Corso Vercelli, 332/P
10015 Ivrea (TO) - Italy
Mob. +39.348.8068750
Tel. +39.0125.252031
Web www.netsurf.it

Questo sito utilizza cookies
I cookie vengono utilizzati per migliorare i servizi che offriamo. Continuando la navigazione, l'utente accetta di ricevere tutti i cookie del nostro sito.